Giuseppe Mario Bellanca e i pionieri sulle macchine volanti

di Accursio Soldano
Giuseppe Mario Bellanca e i pionieri sulle macchine volanti
  • 1ª edizione: 2013
  • Pagine: 184
  • Formato: 15 x 21 cm
  • Isbn: 97888-98967-07-0
  • Prezzo di copertina: € 14,00
  • Sconto online: -15%
  • Prezzo di vendita online:  € 11,90

Collana

L’interesse per la grafologia è anche interesse per la storia emotiva delle persone e l’evoluzione della loro personalità: nell’atto di scrivere, infatti, tutti i nostri stati d’animo, emozioni, momenti di espansione e di vitalità o al contrario di ripiegamento su se stessi o di scoraggiamento, vengono registrati dal cervello e trasmessi alla nostra mano che - come una specie di sismografo - li trasferisce sulla carta “fissando”, proprio come una fotografia, la persona in un preciso momento della sua vita. Ecco perché è importante il ritratto grafologico: perché contribuisce ad approfondire e ad illuminare il personaggio.

La collana che abbiamo chiamato Storie e Storia nasce dal desiderio di salvare dall’oblio, restituendoli alla memoria collettiva, alcuni racconti di vita di personaggi più o meno importanti che si sono trovati a compiere le loro scelte e le loro azioni all’interno degli eventi della grande Storia - quella con la S maiuscola, fatta di governi, di guerre e di date - a volte semplicemente sfiorandoli, a volte rimanendovi coinvolti o addirittura vivendoli da protagonisti.

La novità, rispetto ad altre simili iniziative, consiste nel fatto che questa collana non si limita semplicemente a pubblicare diari, biografie e autobiografie, ma le completa con il ritratto grafologico di chi queste vite le ha vissute - e spesso anche raccontate in prima persona - dando la possibilità a chi legge di osservare il personaggio da un’angolatura diversa da quella del racconto dei fatti, così che noi possiamo imparare a conoscerlo non solo attraverso quello che “ha fatto” ma anche attraverso quello che realmente “è stato”, comprese le sue fragilità e debolezze, cosa che ce lo rende indubbiamente più vicino e più umano.

Titoli già pubblicati da Epsylon Editrice nella collana Storie e Storia:

Libro

ritrattoLa parabola dell’ingegnere appassionato di aerei, che emigrato venticinquenne negli Stati Uniti vi trovò fama e fortuna per aver rivoluzionato il modo di volare, accompagna le dieci vicende di altrettanti giovani piloti, che con coraggio e spirito di avventura - pagato talora con la vita - scrissero la storia dell’aviazione mondiale.

Ma in Italia, e perfino nella natia Sciacca, ben pochi hanno sentito parlare di Giuseppe Bellanca; né basta la targa marmorea posta a suo ricordo nella zona del porto a far conoscere il valore e l’opera del tenace e visionario pioniere che, partendo da un rudimentale apparecchio di bambù, sarebbe poi diventato il re dell’aviazione mondiale. Ci voleva una storia, e prima ancora una raccolta sistematica di documenti e aneddoti con cui testimoniare la grandezza del protagonista.

smithLa storia la racconta Accursio Soldano, che con giornalistica scorrevolezza priva di artifici retorici, introduce il lettore nell’ emozionante periodo compreso tra gli anni Venti e Trenta. E’ l’epoca delle prime trasvolate atlantiche, dove accanto agli spericolati piloti figura perfino una ragazza di sedici anni, Elinor Smith (nella foto); e a riportare i maggiori successi sono sempre, naturalmente, gli aerei progettati e costruiti da Bellanca. Il libro, completato da una selezione di articoli tratti da quotidiani dell’epoca , è illustrato da molte fotografie dei protagonisti delle eroiche trasvolate, oltre che naturalmente dei celebri aerei. Chiude il volume il ritratto grafologico di Giuseppe Bellanca a cura di Elena Manetti.firmabellanca

Autore

accurAccursio Soldano è nato a Sciacca nel 1957. Giornalista, collabora con diversi quotidiani e con una TV privata. Ha cominciato facendo il corrispondente da Sciacca per il notiziario di Radio Agrigento 1, la storica radio libera agrigentina diretta da Paolo Punturello, che negli anni Settanta e Ottanta era considerata d’avanguardia in tutta la provincia. Poi esordisce nel giornalismo collaborando prima con il quotidiano L’Ora di Palermo, poi con I Siciliani di Catania, infine con la redazione palermitana di La Repubblica e con l’emittente televisiva Tele Radio Sciacca, laureandosi nel frattempo in filosofia con una tesi dedicata al comico Lenny Bruce.

Nel 2008, con la scrittura di un atto unico, vince il primo premio nella sezione Teatro in lingua al Concorso Internazionale Navarro. Nel 2009, con un’inchiesta sui preti pedofili, si aggiudica il premio della giuria al primo Concorso Internazionale Giornalisti del Mediterraneo. Autore di due libri sulla storia di Sciacca, dopo ventisette anni di giornalismo pubblica il suo primo romanzo Il venditore di attimi (Graphofeel, 2012), da cui è stata tratta un’opera teatrale presentata a Roma al Fringe Festival 2013.

Recensioni

Clicca sull'immagine per leggere l'articolo:

Giornale di Sicilia 31 luglio 2013 Giornale di Sicilia, 31 luglio 2013

La sicilia 6 agosto 2013 La Sicilia, 6 agosto 2013

JP4 Mensile di Aeronautica e Spazio Dicembre 2013 JP4 Mensile di Aeronautica e Spazio, Dicembre 2013

Stilus Febbraio 2014 Stilus, Febbraio 2014